COLLEZIONE TELEFONI D'EPOCA

DI DANIELE IELMONI


ANNI 80'

1980
Entra in funzione il primo lotto di apparecchi pubblici a gettone-moneta.
Posa del primo cavo ottico aereo (COS4) in una vallata presso
S. Candido (BZ), per osservarne il funzionamento in condizioni climatiche particolari.
Inizia, con l’allestimento della prima sala di videoconferenza in Italia, il servizio di videocomunicazione che consente collegamenti audio video tra due o più persone situate in luoghi diversi.


1983
Nel campo dei cavi a fibra ottica, vengono sviluppate nuove tecnologie per la realizzazione di sistemi su lunghe distanze di trasmissione (40-50 Km) senza punti intermedi di amplificazione-rigenerazione del segnale.
Viene attivata
la Rete Fonia
Dati.

1984
Sono stipulate con lo Stato nuove concessioni per il rilancio del settore, che comportano, tra l’altro, la possibilità di accesso delle società concessionarie al libero mercato dei nuovi servizi di telecomunicazioni.

1985
Presso la Fiera di Milano lo CSELT inaugura la prima “isola ottica”.
In Italia ci sono 30,4 abbonati ogni 100 abitanti. Ciò significa che la stragrande maggioranza delle famiglie italiane, al nord come al sud del Paese, è collegata alla rete telefonica.
Il lancio sul mercato del videotel, che ha per modello il fortunato Minitel francese, segna l’inizio del consumo di telematica nei luoghi domestici. Il nuovo mezzo, che conta a fine anno 2.500 abbonati, non riscuoterà l’interesse del pubblico. E’ ormai invece affermato l’uso del fax e della segreteria telefonica.

1986
Vengono attivati ITAPAC e la rete di Collegamenti Diretti Numerici.
Nuovi servizi sono disponibili per l’utenza, tra cui il Numero Verde e la Teleaudioconferenza.


1988
Viene avviato dalla SIP un massiccio piano di investimenti, denominato Piano Europa, destinato a portare le telecomunicazioni italiane a livello dei maggiori paesi europei. Il Piano prevede investimenti per 44.000 miliardi in 4 anni.
Nasce Italy-direct, un servizio rivolto a viaggiatori e residenti temporanei all’estero. Permette di chiamare l’Italia da 81 paesi stranieri parlando con un operatore che provvede a effettuare il collegamento con il numero desiderato in Italia.
Viene attivato il servizio Country-direct, che consente agli stranieri in Italia, chiamando il 172 più
l’identificativo del paese, di collegarsi direttamente con l’operatore del proprio paese e di addebitare il costo della chiamata al destinatario.

1989
A Venezia entra in servizio la prima centrale telefonica completamente digitale italiana. Sono sperimentati nuovi servizi, come la conversazione a tre, l’avviso di chiamata, il trasferimento di chiamata etc.

Sito web gratis da Beepworld
 
L'autore di questa pagina è responsabile per il contenuto in modo esclusivo!
Per contattarlo utilizza questo form!