COLLEZIONE TELEFONI D'EPOCA

DI DANIELE IELMONI


ANNI 60'

1961
Nasce Telespazio per iniziativa del Ministero delle Poste e delle Telecomunicazioni, della Italcable e della Rai. Telespazio diventerà la concessionaria esclusiva per l’impianto e l’esercizio in Italia dei sistemi di comunicazione via satellite (D.P.R. n° 1130 del 12 febbraio 1965).

1962
Con il lancio del satellite artificiale Telestar si apre l’epoca dei ponti radio satellitari per le trasmissioni telefoniche a grande distanza.
In Italia ci sono 8,5 apparecchi telefonici ogni 100 abitanti. Al pari dell’automobile e degli elettrodomestici, il telefono sta entrando nella vita quotidiana degli italiani.


1963
Viene attivata la stazione del Fucino per le telecomunicazioni via satellite tra Nord America ed Europa occidentale.

1964
In occasione della nazionalizzazione del settore elettrico (Legge n° 1643 del 6 dicembre 1962), le cinque società concessionarie vengono fuse e incorporate nella SIP, la quale muta la propria denominazione in
Sip-Società italiana per l’esercizio telefonico. Entrano a far parte del gruppo anche tre altre società ex-elettriche – Vizzola, Piemonte Centrale di Elettricità e Pinerolese – portando con sé la propria dote di indennizzi ENEL
La STET acquisisce il controllo di Italcable e Telespazio.
La STET costituisce
la Società CSELT
(Centro Studi E Laboratori Telecomunicazioni) con lo scopo di creare un organismo per lo svolgimento di attività di studio, di ricerca e di sviluppo nel campo delle telecomunicazioni e dell’elettronica, principalmente a favore delle Consociate del gruppo.

1965
Telespazio entra in Intelsat, consorzio internazionale costituitosi nell’agosto dell’anno precedente allo scopo di continuare a perfezionare la progettazione, lo sviluppo, la costruzione, la messa a punto, l’esercizio e la manutenzione del segmento spaziale del sistema commerciale mondiale di telecomunicazioni via satellite.
Nell’aprile viene lanciato il primo satellite per telecomunicazioni commerciali INTELSAT 1, denominato Early Bird, il quale, con una potenzialità di 240 conversazioni simultanee, consente di realizzare i primi circuiti commerciali tra Europa e Nord America.

1968
Viene stipulata una convenzione aggiuntiva tra Ministero delle Poste e Telecomunicazioni e SIP, con la quale viene assegnato all’ASST il traffico interurbano svolto da 37 distretti telefonici e alla SIP il restante traffico interurbano, oltre naturalmente al traffico urbano gestito in esclusiva. Il servizio internazionale viene ripartito tra ASST, con competenza per il traffico svolto con tutti i Paesi europei e quelli extraeuropei del bacino del Mediterraneo, e Italcable, con competenza sul traffico telefonico intercontinentale.
Con “Chiamate Roma
3131” nasce il primo programma radiofonico in cui gli ascoltatori possono intervenire in diretta mediante il telefono.

Home page gratis da Beepworld
 
L'autore di questa pagina è responsabile per il contenuto in modo esclusivo!
Per contattarlo utilizza questo form!