COLLEZIONE TELEFONI D'EPOCA

DI DANIELE IELMONI


ANNI 50'

1952
Tutti i comuni italiani sono collegati alla rete telefonica nazionale.

1955
Il governo rinnova le concessioni alle cinque società concessionarie.

1957
A dicembre la SET e la TETI sono acquisite dall’IRI.
Un’apposita commissione di studio, istituita su proposta del Consiglio Superiore tecnico delle telecomunicazioni, redige il Piano Regolatore Telefonico Nazionale (D.M. 11 dicembre 1957), stabilendo le norme fondamentali per l’espletamento dei servizi telefonici a uso pubblico gestiti sia dall’Azienda di Stato (ASST) sia dalle concessionarie private.


1958
L’IRI trasferisce i pacchetti di maggioranza di SET e TETI al gruppo STET. Per la prima volta dalle sue origini, tutto il sistema telefonico italiano – ad eccezione delle linee interurbane di lunga distanza (gestite dall’ASST) e di quelle internazionali (gestite dalla Italcable) – è controllato e coordinato da un solo gruppo.Negli anni del “miracolo economico” il sistema delle telecomunicazioni riesce a raggiungere dimensioni confrontabili con quelle delle maggiori nazioni industrializzate.

1959
Viene istituita la Conférence Européenne des Administrations des Postes et de Télécommunications (CEPT).

Home page gratis da Beepworld
 
L'autore di questa pagina è responsabile per il contenuto in modo esclusivo!
Per contattarlo utilizza questo form!