COLLEZIONE TELEFONI D'EPOCA

DI DANIELE IELMONI


ANNI 30'

1932
Posa del cavo coassiale sottomarino Continente-Sardegna di 270 km. Collega Fiumicino a Olbia. L’esecuzione degli impianti è affidata alla S.I.R.T.I., Società Italiana Reti Telefoniche Interurbane.

1933
A gennaio il governo crea l’IRI (Istituto per la Ricostruzione Industriale) che assume tutte le partecipazioni industriali della Banca Commerciale Italiana, tra cui il pacchetto di controllo della SIP.
Il 21 ottobre viene fondata
la STET
(Società Torinese Esercizi Telefonici), la prima finanziaria di settore dell’IRI, con scopi di controllo e coordinamento tecnico amministrativo e di attuazione delle operazioni finanziarie delle società telefoniche STIPEL, TIMO e TELVE, scorporate dalla SIP, che non sono fuse in un’unica società, poiché la riforma del 1925 prevede l’attribuzione delle concessioni a società diverse. In questo modo oltre la metà del sistema telefonico italiano ritorna in mano pubblica.

1936
Primi esperimenti in Ponte Radio. Le sanzioni economiche contro l’Italia, in seguito alla guerra d’Etiopia, hanno conseguenze anche sullo sviluppo della telefonia. Sono impedite le importazioni di metalli e apparecchiature.

Homepage gratis da Beepworld
 
L'autore di questa pagina è responsabile per il contenuto in modo esclusivo!
Per contattarlo utilizza questo form!